Aveva un vestito

Testo di Samuele Corsi

Musica di Mauro Becattini

 

Aveva un vestito ricoperto di brillanti.

Ma fra i tanti, uno splendeva di più.

Guardava davanti a se, guardava la sua voce.

Ascoltando il millesimo secondo

di silenzio fra una parola e l’altra.

 

Muoveva le mani, creando speranze e sorrisi.

Muoveva i suoi occhi, come brillanti.

Splendeva in quel buio.

C’erano ombre attorno a se.

Colpa della sua magica luce.

E si muoveva fra quelle nere ombre

con passi maestosi.

                                        

Allora, di notte il brillante parlò

e insieme  la voce, la voce brillò.

Nel buio l’amore si fece veder.

L’amore si fece veder!

                                                             

Era una festa, ma piena di solitudine

ed immagini soffocate.

Aveva bisogno di respirare.

Ed ecco, il suo respiro che si consuma,

si consuma,  insieme alla sua voce.

 

Quel brillante insieme a quella voce…

Preziosi su quel vestito, si amavano. 

Chiusero tutti le mani e vi trovarono

solo amore, solo amore.

 

Allora, di notte ...