Come la rugiada

Testo e musica di Mauro Becattini

 

Come la rugiada della notte,
che scende lieve sui fiori,
così su di noi
la tua grazia, Signore, leggera scenderà:
poi la tua parola accenderà
un mattino nuovo su di noi…

Come il sole del mattino,
luce e colore effonderà:
e da questi fiori, nella nebbia,
un profumo leggero si alzerà.
Un profumo che poi salirà
su nel cielo chiaro:
il profumo di te!

E nel grande prato della vita,
noi saremo i fiori tuoi:
in silenzio cresceremo,
come macchie di colore,
sulla terra grigia e arida!