Giovanni Battista

Testo di Samuele Corsi  – Musica di Mauro Becattini

Cantato da Enrico Galeazzi e i Senbassinga

 

Cantastorie

Coro

 

Era azzurro il cielo sopra, lui.  Mai una foglia, mai un soffio di vento, mai..

Era azzurro, anche il fiume.  E l’acqua. Quella limpida acqua.  Che era solo acqua.

 

Ogni giorno, fra l’azzurro del cielo, e la limpida acqua, si coloravano         

le parole di un uomo. Le parole di un uomo.  Lui.  Lui.   Lui.

 

Du du du du ……

 

Immensamente, sembrava magia. Era azzurra la sua veste. I suoi occhi.

Già, i suoi occhi. Immensamente quella magia.

 

Giovanni Giovanni Giovanni Giovanni Battista

Giovanni Giovanni Giovanni Giovanni Battista

 

Era azzurra quella dolce aria piena di persone.  Urlavano il suo nome, urlavano.

Ma lui riempiva sempre ogni istante solo del suo nome.

Di quel cielo e di quella acqua. Giovanni… quell’acqua e quel cielo divennero fuoco.

Ecco, si guardarono, si amarono, si capirono,  si stupirono!

 

Giovanni Giovanni Giovanni Giovanni Battista

Giovanni Giovanni Giovanni Giovanni Battista

 

Ancora quel nome... poi ancora il suo silenzio.... 

Ancora quel nome... poi ancora il suo silenzio....

Lui!