I tre ladroni

Testo di Samuele Corsi – Musica di Mauro Becattini e Rino Colacione

cantata da Enrico Galeazzi, Lucio Starita e Sergio Lanfranchi

 Ladrone 1 (Buono)

Ladrone 2 (Cattivo)

Jesus

 Jesus, tu davvero puoi salvare il mondo?

Tu davvero non riesci a togliere quattro chiodi dalla tua pelle…

Io, davvero, sono solo un uomo.

Solo un uomo?

Uno stupidissimo uomo…

No un semplice uomo.

Ma perché ti chiamavano re?

Il re, della sua morte e di questa croce. Già, adesso è solo sua…

Mio ogni respiro, ogni goccia di sudore, ogni vostra lacrima.

E tutta questa gente cosa voleva da te?

Proprio ciò che hai davanti a gli occhi, vederlo crocifisso…

Volevano vedere la vita.

Ma questa tu la chiami vita?

No si chiama schifosa morte…

No si chiama eterna vita.

MUS

Ma perché devo morire?

Perché abbiamo regalato la morte a questa gente, lui per primo, false illusioni di una falsa vita.

Dobbiamo morire, per poi vivere e tu…

Ed io potrò vivere insieme a te, dopo tutto questo?

No stupido, morirai, moriremo, marciremo in questa terra l’unica vita che potremmo dare sarà  concime…

Potrai vivere se riuscirai a morire sognando.

Potrai vivere se riuscirai a morire sognando.

Potrai vivere se riuscirai a morire sognando.

 

Sognando, Jesus, non capisco!

Nessuno lo capisce, come si può capire un pazzo, può solo morire.

Non dovrai capire, la vita non si capisce, la morte si può solo vivere.

Chiudi gli occhi ed abbraccia il vuoto intorno a te.

Io chiudo gli occhi, ma ho paura!

Paura, tu fai paura, pieno di sangue, guarda queste donne ai nostri piedi hanno paura di noi.

 

Chiudi gli occhi,

la morte non farà più paura.

Già chiudete gli occhi stupidi.. buona morte. A ahahah

Buona vita… fratello mio.