Il bambino che veniva da lontano

Testo e musica di Mauro Becattini      

E quel bambino viene proprio da lontano:
non la cicogna… l'ha portato l'aeroplano!
Ed i capelli suoi
son gialli più dei tuoi,
ma nel petto suo
batte un cuore
che somiglia proprio al tuo.

Si può capire che tristezza e che vergogna
avrà provato quella povera cicogna,
quel giorno che sbagliò e che lo consegnò…
in un luogo che
non sembrava molto adatto ad un bebè!

Intanto, a casa, la sua mamma ed il papà
si domandavano "ma quando arriverà?"
“Questo bambino che desideriamo e
troppo tempo ormai
è passato, ma lui non arriva mai!”

Ma finalmente un giorno hanno capito che
c'era stato un clamoroso sbaglio e
lui era già arrivato e li aspettava là:
aspettava la sua mamma e il suo papà!

Vola vola aeroplano,
vola portaci lontano!
Troveremo quel bambino,
noi lo porteremo qua!
Bola vola su veloce,
gia' sentiamo la sua voce;
gia' vediamo il suo sorriso,
noi lo porteremo qua!

Ma come quel bambino, quanti ce ne stanno!
Che la cicogna sbaglia e fa un grosso danno:
e li deposita lontan chilometri
mentre a casa c'è
chi li aspetta e non li vede giungerr mai…

Non tutti forse sono così fortunati:
non tutti i genitori li hanno ritrovati!
Ma il mondo avanti va: forse migliorerà,
forse un giorno, sai, la cicogna il suo lavoro imparerà!

Oppure forse un giorno ognuno capirà
che c'è stato un clamoroso sbaglio e
un bimbo è già arivato e ci aspettava là…
aspettava la sua mamma e il suo papà! 

 Vola vola aeroplano…