Il Dio in cui non credo

Testo di Juan Arias

Musica di Mauro Becattini      

Cantata da Mauro Becattini

 

No,  personalmente non crederò mai

in un Dio che sorprendesse l'uomo

in un momento di debolezza!

 

Non crederò mai in un Dio che amasse le sofferenze,

in un Dio che non si lasciasse dare del tu:

in un Dio arbitro che giudicasse con il regolamento alla mano.

In un Dio che impedisse all'uomo di crescere,

di conquistare, di trasformarsi ,di superarsi.

 

In un Dio che non minacciasse quei ricchi alla cui porta

si muore di fame e di miseria.

In un Dio che accettasse di essere onorato anche da quelli

che vanno sempre a messa, anche se poi continuano a rubare…

 

In un Dio che preferisse l'ingiustizia al disordine

e che si contentasse che l'uomo si metta in ginocchio

e magari non lavori:

in un Dio che permettesse la guerra.

In un Dio che ponesse la legge al di sopra della coscienza!

 

Io non crederò mai in un Dio che fosse causa del cancro

o che rendesse sterile una donna.

O che si portasse in cielo un padre di famiglia

che qua lascia cinque figli abbandonati…

 

In un Dio che non si lasciasse scoprire negli occhi di un bimbo,

o in quelli di una donna, o di una madre che piange…

 

In un Dio che si lasciasse trovare solo nelle chiese

e che desse felicità eterna a qualcuno che qua,

su questa terra,

non ha mai reso felice nessuno:

sì,  il mio,  è un altro Dio!