L'amicizia è un ponte

Testo e musica di

Mauro Becattini

 

 

Amico, pietra dopo pietra, noi 

abbiamo costruito un ponte, sai!

Un ponte per unire queste nostre sponde

e per attraversare acque scure e fonde…

Con occhi trasparenti di guardavo

e come a nessun altro io parlavo:

E quando la tua storia tu mi raccontavi

sentivo sulla pelle quello che provavi!

I tuoi pensieri erano i miei

e i miei problemi erano i tuoi:

Fu per magia, per caso, per mistero… o chissà che!

O forse fu un dono del cielo, conoscere te.

 

Bicchiere, sigaretta, fuoco acceso,

serate a cucinare pollo e riso:

Preparativi, sogni, custoditi insieme,

risate di bambini, nelle nostre cene:

Qualche incidente per la via,

pace, perdono… e così sia.

Torto o ragione: una lezione imparata mai!

Parole coperte dal treno che passa tra noi

 

Quello che conta è che siamo insieme,

su questo ponte noi!

Capelli un po’ più radi sopra la testa,

ma vedersi è sempre festa,          

ma vedersi è sempre festa!

Ah.. la vita è colorata se  

Eh..  se resti tu vicino a me: 

e verso l’altro salirà,

cercando azzurro e libertà,

Il ponte tra le nostre due realtà!

 

E nonostante tutto, siamo insieme:

così diversi, noi:

Insalate di opinioni e di pensieri:

giorni allegri, giorni seri

giorni allegri, giorni seri      

     

Eh l’amicizia è un ponte che

eh  mi fa sentire unito a te  eh

e passa sopra ad ironia, noia, paura, ipocrisia,

Sulle certezze vane di chi tutto sa.

  

Amico, c’è una luce su di noi:

illumina i miei passi e quelli tuoi!

La strada della vita se ne va in salita.

Se camminiamo insieme anche la fatica …

diventa amica!

Quando una mano cercherai,

vicino a te mi troverai:

Non ci sarà bisogno di pesare tra di noi…

e vale più quello che chiedi

o quello che dai!

 

Essere amici è solo stare insieme         

su questo ponte, sai!

Anni o chilometri non conteranno:

perché un giorno è come un anno…

perché un giorno è come un anno…

 

Eh  e  se ti senti solo, dai,

tu non lasciarti andare mai!

Fruga il silenzio dentro te,

in fondo a un lago di perché   

suona la musica: c’è un po’ di me…